News

20 novembre, 2017

Fondazione Tatarella ha aggiunto un evento. ... Mostra tuttoMostra meno

20 novembre, 2017

Fondazione Tatarella ha condiviso il "Il tramonto della cultura di destra" di Francesco Giubilei di Nazione Futura.

Nazione Futura
L'intervento di Francesco Giubilei al convegno "Il tramonto della destra e della sinistra" in occasione della presentazione del libro "Tramonti" di Marcello Veneziani sul tema del tramonto della cultura di destra.
... Mostra tuttoMostra meno

20 novembre, 2017

... Mostra tuttoMostra meno

19 novembre, 2017

Fondazione Tatarella ha aggiunto 9 nuove foto.

Un ringraziamento sentito e doveroso al giornalista Francesco Giorgino, che ieri sera ci ha regalato una vera e propria lectio magistralis sul giornalismo e sulla sua funzione sociale in rapporto con politica, economia, cultura e società.
Grazie anche alla gallrista Antonella Spano e al collezionista Michele Spinelli per l'ospitalità alla Galleria @Doppelgaenger, impreziosita dalla mostra di Andreas Senoner, e a tutti coloro che hanno partecipato con grande interesse.
Un incontro utile e interessante, tra arte e cultura, sapere e curiosità.

Ci vediamo al prossimo appuntamento con #MarcelloVeneziani, previsto il #26novembre.
Presto maggiori dettagli.
... Mostra tuttoMostra meno

Un ringraziamento sentito e doveroso al giornalista Francesco Giorgino, che ieri sera ci ha regalato una vera e propria lectio magistralis sul giornalismo e sulla sua funzione sociale in rapporto con politica, economia, cultura e società.
Grazie anche alla gallrista Antonella Spano e al collezionista Michele Spinelli per lospitalità alla Galleria @Doppelgaenger, impreziosita dalla mostra di Andreas Senoner, e a tutti coloro che hanno partecipato con grande interesse.
Un incontro utile e interessante, tra arte e cultura, sapere e curiosità.

Ci vediamo al prossimo appuntamento con #MarcelloVeneziani, previsto il #26novembre.
Presto maggiori dettagli.

18 novembre, 2017

Fondazione Tatarella ha aggiunto 6 nuove foto. ... Mostra tuttoMostra meno

18 novembre, 2017

Fondazione Tatarella ha condiviso il suo evento.

A tra poco
... Mostra tuttoMostra meno

18 novembre, 2017

A Febbraio avremo l'onore di presentare con Enrico di Crollalanza il libro sulla vita del Ministro delle grandi opere che disse no a Mussolini #FondazioneTatarella #VitadiAraldoDiCrollalanza ... Mostra tuttoMostra meno

A Febbraio avremo lonore di presentare con Enrico di Crollalanza il libro sulla vita del Ministro delle grandi opere che disse no a Mussolini #FondazioneTatarella #VitadiAraldoDiCrollalanza

18 novembre, 2017

Fondazione Tatarella ha aggiunto 3 nuove foto.

Con la Rassegna “Libri in Bellezza - Incontri d’Autore Itineranti” della Fondazione Tatarella, miriamo a due obiettivi: valorizzare i terrotorio e promuovere la cultura.
Libri di autori prestigiosi e luoghi suggestivi e di maggiore interesse culturale della città di Bari, sono gli ingredienti di questa ricetta che speriamo sia di Vostro gradimento.
#Oggi pomeriggio, alle #ore18, la seconda tappa con Francesco Giorgino, alla Galleria d’arte contemporanea #Doppelgaeger in via Verrone 8, per parlare di #giornalimi, #cultura, #società, #economia e #politica, e per ammirare la bellissima #mostra “Heritage” di Andreas Senoner.

L’ingresso è libero e gratuito.

*Via Verrone è subito dopo la centrale dei Carabinieri di Bari vecchia.
... Mostra tuttoMostra meno

Con la Rassegna “Libri in Bellezza - Incontri d’Autore Itineranti” della Fondazione Tatarella, miriamo a due obiettivi: valorizzare i terrotorio e promuovere la cultura.
Libri di autori prestigiosi e luoghi suggestivi e di maggiore interesse culturale della città di Bari, sono gli ingredienti di questa ricetta che speriamo sia di Vostro gradimento.
#Oggi pomeriggio, alle #ore18, la seconda tappa con Francesco Giorgino, alla Galleria d’arte contemporanea #Doppelgaeger in via Verrone 8, per parlare di #giornalimi, #cultura, #società, #economia e #politica, e per ammirare la bellissima #mostra “Heritage” di Andreas Senoner.

L’ingresso è libero e gratuito.

*Via Verrone è subito dopo la centrale dei Carabinieri di Bari vecchia.

18 novembre, 2017

#Oggi, per parlare di #giornalismi e non solo, con #FrancescoGiorgino.

L'ingresso è libero
... Mostra tuttoMostra meno

#Oggi, per parlare di #giornalismi e non solo, con #FrancescoGiorgino.

Lingresso è libero

16 novembre, 2017

Fondazione Tatarella ha aggiunto 2 nuove foto.

Il percorso per arrivare alla Galleria Doppelgaenger - da via Sparano - è semplice.
Sabato 18 alle ore 18, per chi lo vorrà, saremo qui tra arte e libri, con il giornalista Francesco Giorgino.
L'ingresso è libero.

#giornalismiesocietá
#Bari
#libriinbellezza
#incontridautoreitineranti
#FondazioneTatarella
#Doppelgaenger
#arte
#mostra
#AndreasSenoner
#FrancescoGiorgino
... Mostra tuttoMostra meno

Il percorso per arrivare alla Galleria Doppelgaenger - da via Sparano - è semplice.
Sabato 18 alle ore 18, per chi lo vorrà, saremo qui tra arte e libri,  con il giornalista Francesco Giorgino.
Lingresso è libero.

#giornalismiesocietá
#Bari
#libriinbellezza
#incontridautoreitineranti
#FondazioneTatarella
#Doppelgaenger
#arte
#mostra
#AndreasSenoner
#FrancescoGiorgino

16 novembre, 2017

I prossimi ospiti della Fondazione Tatarella
Francesco Giorgino 18/11/2017
Marcello Veneziani 26/11/2017
Sergio Pirozzi 02/12/2017
Nello Musumeci 09/12/ 2017
... Mostra tuttoMostra meno

I prossimi ospiti della Fondazione Tatarella 
Francesco Giorgino 18/11/2017
Marcello Veneziani 26/11/2017  
Sergio Pirozzi 02/12/2017
Nello Musumeci 09/12/ 2017

15 novembre, 2017

Pinuccio e Salvatore Tatarella in occasione della Festa Patronale di Cerignola. ... Mostra tuttoMostra meno

Pinuccio e Salvatore Tatarella in occasione della Festa Patronale di Cerignola.

13 novembre, 2017

Fondazione Tatarella ha condiviso il post di Archivio Tatarella. ... Mostra tuttoMostra meno

13 novembre, 2017

Fondazione Tatarella ha condiviso il post di Archivio Tatarella. ... Mostra tuttoMostra meno

13 novembre, 2017

... Mostra tuttoMostra meno

12 novembre, 2017

... Mostra tuttoMostra meno

11 novembre, 2017

Fondazione Tatarella ha aggiunto 2 nuove foto.

Prossimo appuntamento della Fondazione Tatarella:
#FrancescoGiorgino alla #Galleria Doppelgaenger

Dopo l'incontro con Magdi Allam, la rassegna "Libri in Bellezza: Incontri d'Autore Itineranti" fa tappa alla Galleria Dopppelanger in Via Verrone,8, con il giornalista Francesco Giorgino il #18novembre alle ore 18.00.
L' anchorman del TG1, introdotto da Annalisa Tatarella, presenterà il suo ultimo volume edito da Mondadori, "Giornalismi e società: informazione, politica, economia e cultura"; un intenso lavoro che non si limita a riproporre approcci scientifici e ed empirici del mondo del giornalismo, ma che offre, altresì, numerose riflessioni e critiche che toccano anche l’attualità più recente.
Il referendum costituzionale, le dimissioni di Renzi, il governo Gentiloni, la democrazia partecipativa, il conflitto tra magistratura-politica, le elezioni americane e la vittoria di Trump, la crisi economica e il ruolo dell’Europa, i consumi culturali sono, infatti, solo alcuni dei temi affrontati dal giornalista andriese.
Un’indagine sulla professione del giornalista attualmente sottoposta a duri attacchi e a una altrettanto dura autocritica per sapersi ricollocare nel mondo in cui i social network dettano legge a colpi di fake news.
Il lavoro di Giorgino nasce non solo dalla sua lunga esperienza professionale, ma anche dall’esperienza universitaria maturata nel corso degli anni di insegnamento presso gli atenei “Sapienza” e “Luiss”, dove insegna Sociologia della Comunicazione.

Questo secondo appuntamento della rassegna itinerante, che ha lo scopo di promuovere cultura e territorio puntando sui luoghi più suggestivi e di maggiore interesse culturale di Bari, giunge alla Galleria d’arte contemporanea Doppelgaenger, dove sarà possibile visitare gratuitamente la mostra dell'artista #AndreasSenoner, "Heritage": dieci opere inedite che si presentano come le pagine di un diario, dove l’artista riprende il tema dell’autoritratto quale momento di un percorso sul proprio “patrimonio ereditario”: i suoi ricordi d’infanzia, le esperienze vissute, l’Alto Adige dove è nato e cresciuto, e la scelta dei legni a lui cari e ricercati come il tiglio, il noce e il cipresso, che si mixano con altri materiali per esplorare le opportunità della scultura lignea, spesso caratterizzata dalle cromie dei verdi e dei gialli, dando vita ad un’ars combinatoria che tra materia e immagine rende le sculture delle vere e proprie icone.

La Galleria Doppelgaenger nasce nel 2012, nel centro storico della città, dall’incontro della gallerista #AntonellaSpano ed il collezionista #MicheleSpinelli.
Rispettando la vocazione insita nel nome, Doppelgaenger viaggia su un doppio binario di ricerca. La dualità del progetto è rivolta sia alle odierne indagini nelle arti figurative che alle sperimentazioni della video-arte, dell’installazione e della performance.
Missione principale di Doppelgaenger è di svelare i punti in comune tra i due interessi e farne strumento di confronto e studio. La galleria ha sede a Palazzo Verrone nel cuore della città vecchia: uno straordinario ibrido architettonico, che nel tempo, da casa-torre medievale è diventato palazzo gentilizio rinascimentale , oggi luogo d’accoglienza per le arti del contemporaneo.
Inoltre la galleria intende rivolgere uno sguardo attento all’editoria di settore concependo il libro d’arte come oggetto di chiaro valore intrinseco.
Doppelgaenger è allo stesso tempo luogo espositivo e spazio abitativo. I galleristi ed i loro artisti abitano il palazzo scegliendo di sovrapporre lavoro e vita privata e ne confondono costantemente le due dimensioni.

L'ingresso è libero.
... Mostra tuttoMostra meno

Prossimo appuntamento della Fondazione Tatarella: 
#FrancescoGiorgino alla #Galleria Doppelgaenger

Dopo lincontro con Magdi Allam, la rassegna Libri in Bellezza: Incontri dAutore Itineranti fa tappa alla Galleria Dopppelanger in Via Verrone,8, con il giornalista Francesco Giorgino il #18novembre alle ore 18.00.
L anchorman del TG1, introdotto da Annalisa Tatarella, presenterà il suo ultimo volume edito da Mondadori, Giornalismi e società: informazione, politica, economia e cultura; un intenso lavoro che non si limita a riproporre approcci scientifici e ed empirici del mondo del giornalismo, ma che offre, altresì, numerose riflessioni e critiche che toccano anche l’attualità più recente.
Il referendum costituzionale, le dimissioni di Renzi, il governo Gentiloni, la democrazia partecipativa, il  conflitto tra magistratura-politica, le elezioni americane e la vittoria di Trump, la crisi economica e il ruolo dell’Europa, i consumi culturali sono, infatti, solo alcuni dei temi affrontati dal giornalista andriese.
Un’indagine sulla professione del giornalista attualmente sottoposta a duri attacchi e a una altrettanto dura autocritica per sapersi ricollocare nel mondo in cui i social network dettano legge a colpi di fake news. 
Il lavoro di Giorgino nasce non solo dalla sua lunga esperienza professionale, ma anche dall’esperienza universitaria maturata nel corso degli anni di insegnamento presso gli atenei “Sapienza” e “Luiss”, dove insegna Sociologia della Comunicazione. 

Questo secondo appuntamento della rassegna itinerante, che ha lo scopo di promuovere cultura e territorio puntando sui luoghi più suggestivi e di maggiore interesse culturale di Bari, giunge alla Galleria d’arte contemporanea Doppelgaenger, dove sarà possibile visitare gratuitamente la mostra dellartista #AndreasSenoner, Heritage: dieci opere inedite che si presentano come le pagine di un diario, dove l’artista riprende il tema dell’autoritratto quale momento di un percorso sul proprio “patrimonio ereditario”: i suoi ricordi d’infanzia, le esperienze vissute, l’Alto Adige dove è nato e cresciuto, e la scelta dei legni a lui cari e ricercati come il tiglio, il noce e il cipresso, che si mixano con altri materiali per esplorare le opportunità della scultura lignea, spesso caratterizzata dalle cromie dei verdi e dei gialli, dando vita ad un’ars combinatoria che tra materia e immagine rende le sculture delle vere e proprie icone.

La Galleria Doppelgaenger nasce nel 2012, nel centro storico della città, dall’incontro della gallerista #AntonellaSpano ed il collezionista #MicheleSpinelli. 
Rispettando la vocazione insita nel nome, Doppelgaenger viaggia su un doppio binario di ricerca. La dualità del progetto è rivolta sia alle odierne indagini nelle arti figurative che alle sperimentazioni della video-arte, dell’installazione e della performance.
Missione principale di Doppelgaenger è di svelare i punti in comune tra i due interessi e farne strumento di confronto e studio. La galleria ha sede a Palazzo Verrone nel cuore della città vecchia: uno straordinario ibrido architettonico, che nel tempo, da casa-torre medievale è diventato palazzo gentilizio rinascimentale , oggi luogo d’accoglienza per le arti del contemporaneo. 
Inoltre la galleria intende rivolgere uno sguardo attento all’editoria di settore concependo il libro d’arte come oggetto di chiaro valore intrinseco.
Doppelgaenger è allo stesso tempo luogo espositivo e spazio abitativo. I galleristi ed i loro artisti abitano il palazzo scegliendo di sovrapporre lavoro e vita privata e ne confondono costantemente le due dimensioni.

Lingresso è libero.

11 novembre, 2017

Fino a domenica potrete trovare i libri di Francesco Giubilei e Camilla Bellini al Pisa Book Festival. Domani doppia presentazione di "Racconti toscani" (premiamo più di 100 autori da tutta la regione) e del nuovo romanzo "Schema di morte" di Annamaria Naso. ... Mostra tuttoMostra meno

Fino a domenica potrete trovare i libri di Francesco Giubilei e Camilla Bellini al Pisa Book Festival. Domani doppia presentazione di Racconti toscani (premiamo più di 100 autori da tutta la regione) e del nuovo romanzo Schema di morte di Annamaria Naso.

10 novembre, 2017

Fondazione Tatarella ha aggiunto un evento.

Prossimo appuntamento della Fondazione Tatarella:
#FrancescoGiorgino alla #Galleria Doppelgaenger
Dopo l'incontro con Magdi Allam, la rassegna "Libri in Bellezza: Incontri d'Autore Itineranti" fa tappa alla Galleria Dopppelanger in Via Verrone,8, con il giornalista Francesco Giorgino il #18novembre alle ore 18.00.
L' anchorman del TG1, introdotto da Annalisa Tatarella, presenterà il suo ultimo volume edito da Mondadori, "Giornalismi e società: informazione, politica, economia e cultura"; un intenso lavoro che non si limita a riproporre approcci scientifici e ed empirici del mondo del giornalismo, ma che offre, altresì, numerose riflessioni e critiche che toccano anche l’attualità più recente.
Il referendum costituzionale, le dimissioni di Renzi, il governo Gentiloni, la democrazia partecipativa, il conflitto tra magistratura-politica, le elezioni americane e la vittoria di Trump, la crisi economica e il ruolo dell’Europa, i consumi culturali sono, infatti, solo alcuni dei temi affrontati dal giornalista andriese.
Un’indagine sulla professione del giornalista attualmente sottoposta a duri attacchi e a una altrettanto dura autocritica per sapersi ricollocare nel mondo in cui i social network dettano legge a colpi di fake news.
Il lavoro di Giorgino nasce non solo dalla sua lunga esperienza professionale, ma anche dall’esperienza universitaria maturata nel corso degli anni di insegnamento presso gli atenei “Sapienza” e “Luiss”, dove insegna Sociologia della Comunicazione.
Questo secondo appuntamento della rassegna itinerante, che ha lo scopo di promuovere cultura e territorio puntando sui luoghi più suggestivi e di maggiore interesse culturale di Bari, giunge alla Galleria d’arte contemporanea Doppelgaenger, dove sarà possibile visitare gratuitamente la mostra dell'artista #AndreasSenoner, "Heritage": dieci opere inedite che si presentano come le pagine di un diario, dove l’artista riprende il tema dell’autoritratto quale momento di un percorso sul proprio “patrimonio ereditario”: i suoi ricordi d’infanzia, le esperienze vissute, l’Alto Adige dove è nato e cresciuto, e la scelta dei legni a lui cari e ricercati come il tiglio, il noce e il cipresso, che si mixano con altri materiali per esplorare le opportunità della scultura lignea, spesso caratterizzata dalle cromie dei verdi e dei gialli, dando vita ad un’ars combinatoria che tra materia e immagine rende le sculture delle vere e proprie icone.
La Galleria Doppelgaenger nasce nel 2012, nel centro storico della città, dall’incontro della gallerista #AntonellaSpano ed il collezionista #MicheleSpinelli.
Rispettando la vocazione insita nel nome, Doppelgaenger viaggia su un doppio binario di ricerca. La dualità del progetto è rivolta sia alle odierne indagini nelle arti figurative che alle sperimentazioni della video-arte, dell’installazione e della performance.
Missione principale di Doppelgaenger è di svelare i punti in comune tra i due interessi e farne strumento di confronto e studio. La galleria ha sede a Palazzo Verrone nel cuore della città vecchia: uno straordinario ibrido architettonico, che nel tempo, da casa-torre medievale è diventato palazzo gentilizio rinascimentale , oggi luogo d’accoglienza per le arti del contemporaneo.
Inoltre la galleria intende rivolgere uno sguardo attento all’editoria di settore concependo il libro d’arte come oggetto di chiaro valore intrinseco.
Doppelgaenger è allo stesso tempo luogo espositivo e spazio abitativo. I galleristi ed i loro artisti abitano il palazzo scegliendo di sovrapporre lavoro e vita privata e ne confondono costantemente le due dimensioni.
L'ingresso è libero.
... Mostra tuttoMostra meno

10 novembre, 2017

Prossimo appuntamento del ciclo Incontri con l'Autore ... Mostra tuttoMostra meno

Prossimo appuntamento del ciclo Incontri con lAutore

10 novembre, 2017

Fondazione Tatarella ha condiviso il video di TELEBARI.

TELEBARI
... Mostra tuttoMostra meno

Vittorio #Sgarbi a #Bari intervistato da Telebari parla a tutto tondo. Dal suo nuovo #libro "Dal cielo alla terra", ai nuovi mezzi di #comunicazione. Con un ricordo particolare per Pinuccio #Tatarella.

10 novembre, 2017

Fondazione Tatarella ha condiviso il suo album. ... Mostra tuttoMostra meno

DAL CIELO ALLA TERRA, ED. BOMPIANI

09 novembre, 2017

Da oggi è in vendita nelle edicole italiane in allegato al quotidiano "Il Giornale" il pamphlet di Francesco Giubilei "Perché le élite ci salveranno dal populismo. All'Italia non serve l'antipolitica ma la buona politica". ... Mostra tuttoMostra meno

Da oggi è in vendita nelle edicole italiane in allegato al quotidiano Il Giornale il pamphlet di Francesco Giubilei Perché le élite ci salveranno dal populismo. AllItalia non serve lantipolitica ma la buona politica.

Vito Barbone likes this

Francesco GiubileiGrazie mille

2 weeks ago   ·  1
Avatar

Comment on Facebook

07 novembre, 2017

... Mostra tuttoMostra meno

05 novembre, 2017

Fondazione Tatarella ha condiviso il post di Archivio Tatarella. ... Mostra tuttoMostra meno

02 novembre, 2017

Il video della presentazione del libro "Salvatore Tatarella, il sindaco di tutti" con Massimo D'Alema e Francesco Paolo Sisto. ... Mostra tuttoMostra meno

Incontro con l'autore: Natale Labia, "Tatarella, il sindaco di tutti". Interventi di Massimo D'Alema e Francesco Paolo Sisto. Moderatore: Enrico Ciccarelli. ...

31 ottobre, 2017

Fondazione Tatarella ha aggiunto 11 nuove foto.

La prima tappa della rassegna di “Libri in Bellezza - Incontri d’Autore Itineranti” si è conclusa con grande successo di pubblico.
Ringraziamo i numerosi cittadini per la partecipazione, il giornalista e scrittore Magdi Cristiano Allam e il senatore Raffaele Volpi, illustri ospiti, per il prezioso confronto, il Magnifico Rettore Antonio Felice Uricchio per la concessione dell’Aula Magna, le forze dell’ordine per la sicurezza, lo staff dell’Ateneo e le emittenti televisive.
Un dibattito attuale e interessante, dai toni lucidi e pacati, fondato sul rispetto delle persone.

Il prossimo appuntamento della Fondazione è previsto il 16 novembre, e ospiterà un altro prestigioso giornalista, Francesco Giorgino.
Presto vi comunicheremo maggiori dettagli.

Grazie
... Mostra tuttoMostra meno

La prima tappa della rassegna di “Libri in Bellezza - Incontri d’Autore Itineranti” si è conclusa con grande successo di pubblico. 
Ringraziamo i numerosi cittadini per la partecipazione, il giornalista e scrittore Magdi Cristiano Allam e il senatore Raffaele Volpi, illustri ospiti, per il prezioso confronto, il Magnifico Rettore Antonio Felice Uricchio per la concessione dell’Aula Magna, le forze dell’ordine per la sicurezza, lo staff dell’Ateneo e le emittenti televisive.
Un dibattito attuale e interessante, dai toni lucidi e pacati, fondato sul rispetto delle persone. 

Il prossimo appuntamento della Fondazione è previsto il 16 novembre, e ospiterà un altro prestigioso giornalista, Francesco Giorgino.
Presto vi comunicheremo maggiori dettagli. 

Grazie

Cristian Fosci, Pinuccio Massari and 4 others like this

Magdi Cristiano AllamGrazie di cuore a Giuseppe, Fabrizio, Annalisa, Paola e Angiola Tatarella per la fraterna accoglienza riservatami da parte della Fondazione Tatarella, un omaggio a Pinuccio e Salvatore Tatarella, due grandi della politica italiana che onorano l’Italia.

3 weeks ago   ·  1
Avatar

Comment on Facebook

30 ottobre, 2017

Fondazione Tatarella ha aggiunto 5 nuove foto.

VOLPI E ALLAM VISITANO LA FONDAZIONE TATARELLA
Magdi Cristiano Allam e il Sen. Raffaele Volpi (Lega) al termine di una riuscitissima serata, hanno voluto visitare la Fondazione Tatarella e consultare gli archivi della Destra. Dopo Sisto e Gasparri di Fi, La Russa di Fdi, Distaso di DI, Quagliariello di Idea, Storace di Mns, Ginefra del Pd, il Sindaco Decaro e il Presidente Emiliano del Pd è stata la prima volta di un leghista in Fondazione Tatarella.
Ci piace ricordare che Pinuccio Tatarella strinse una grande amicizia con il collega Vice Presidente del Consiglio Roberto Maroni nel primo Governo Berlusconi tanto che il Governatore lombardo, nella sua stanza di Presidente della Regione Lombardia al Pirellone di Milano, ha un quadro di Pinuccio.
... Mostra tuttoMostra meno

VOLPI E ALLAM VISITANO LA FONDAZIONE TATARELLA 
Magdi Cristiano Allam e il Sen. Raffaele Volpi (Lega) al termine di una riuscitissima serata, hanno voluto visitare la Fondazione Tatarella e consultare gli archivi della Destra. Dopo Sisto e Gasparri di Fi, La Russa di Fdi, Distaso di DI, Quagliariello di Idea, Storace di Mns, Ginefra del Pd, il Sindaco Decaro e il Presidente Emiliano del Pd è stata la prima volta di un leghista in Fondazione Tatarella.
Ci piace ricordare che Pinuccio Tatarella strinse una grande amicizia con il collega Vice Presidente del Consiglio Roberto Maroni nel primo Governo Berlusconi tanto che il Governatore lombardo, nella sua stanza di Presidente della Regione Lombardia al Pirellone di Milano, ha un quadro di Pinuccio.

Gennaro Scardicchio, Amedeo Zaccaria and 19 others like this

Rossano SassoGrazie e complimenti per l'opera che svolgete. Raffaele Volpi Anna Rita Tateo Pino Monaco

3 weeks ago   ·  3
Avatar

Comment on Facebook

29 ottobre, 2017

Fondazione Tatarella ha aggiunto 2 nuove foto.

Domani #30ottobre, alle 17.30, la rassegna "Libri in Bellezza - Incontri d'Autore Itineranti" fa la sua prima tappa al prestigioso Palazzo Ateneo di Bari con il giornalista e scrittore Magdi Cristiano Allam, per presentare il suo ultimo libro, "Maometto e il suo Allah".
Questo incontro, che anticipa quelli con Francesco Giorgino, Marcello Veneziani e tanti altri prestigiosi autori del panorama nazionale, si inserisce in una nuova e più ampia cornice che mira a raggiungere i luoghi più suggestivi e di maggiore interesse culturale della città di Bari.
“Libri in bellezza - Incontri d’Autore Itineranti”, infatti, si caratterizza per un duplice obbiettivo: fare della bellezza del territorio una approfondita conoscenza, e della lettura un’ abitudine sociale.

L' Aula Magna del Palazzo Ateneo, inaugurata nel 1925, è stata restaurata dalla Soprintendenza nel 2003 e aperta nuovamente nel 2005 in occasione della commemorazione degli 80 anni dell'Università degli Studi di Bari.
Intitolata al prof. Aldo Cossu, matematico italiano del quale generazioni di matematici ne hanno apprezzato l’eccezionale passione per la matematica, l’università e l’insegnamento, oltre al rigore morale e intellettuale., è un tripudio di immagini e colori che ricorda le chiese rinascimentali.
Gli affreschi sul soffitto, realizzati dai fratelli Mario e Guido Prayer, rappresentano prevalentemente puttini e fanciulle sensuali, su sfondo chiaro.
Tra le immagini più significative della calotta absidale, si possono ammirare le figure di Morgagni, Galilei, Leonardo, Dante, D'Aquino e Vico, raccolto intorno a un melograno.
Sulla parete opposta, invece, vi è la scritta "Libertas" soto il volto di una donna, che copre un disegno realizzato in epoca precedente di Benito Mussolini. (Fonte: Bari Inedita).
(Si ringrazia il Magnifico Rettore Antonio Uricchio per la consuetudinaria collaborazione).
... Mostra tuttoMostra meno

Domani #30ottobre, alle 17.30, la rassegna Libri in Bellezza - Incontri dAutore Itineranti fa la sua prima tappa al prestigioso Palazzo Ateneo di Bari con il giornalista e scrittore Magdi Cristiano Allam, per presentare il suo ultimo libro, Maometto e il suo Allah.
Questo incontro, che anticipa quelli con Francesco Giorgino, Marcello Veneziani e tanti altri prestigiosi autori del panorama nazionale, si inserisce in una nuova e più ampia cornice che mira a raggiungere i luoghi più suggestivi e di maggiore interesse culturale della città di Bari.
“Libri in bellezza - Incontri d’Autore Itineranti”, infatti, si caratterizza per un duplice obbiettivo: fare della bellezza del territorio una approfondita conoscenza, e della lettura un’ abitudine sociale.

L Aula Magna del Palazzo Ateneo, inaugurata nel 1925, è stata restaurata dalla Soprintendenza nel 2003 e aperta nuovamente nel 2005 in occasione della commemorazione degli 80 anni dellUniversità degli Studi di Bari.
Intitolata al prof. Aldo Cossu, matematico italiano del quale generazioni di matematici ne hanno apprezzato l’eccezionale passione per la matematica, l’università e l’insegnamento, oltre al rigore morale e intellettuale., è un tripudio di immagini e colori che ricorda le chiese rinascimentali.
Gli affreschi sul soffitto, realizzati dai fratelli Mario e Guido Prayer, rappresentano prevalentemente puttini e fanciulle sensuali, su sfondo chiaro.
Tra le immagini più significative della calotta absidale, si possono ammirare le figure di Morgagni, Galilei, Leonardo, Dante, DAquino e Vico, raccolto intorno a un melograno.
Sulla parete opposta, invece, vi è la scritta Libertas soto il volto di una donna, che copre un disegno realizzato in epoca precedente di Benito Mussolini. (Fonte: Bari Inedita).
(Si ringrazia il Magnifico Rettore Antonio Uricchio per la consuetudinaria collaborazione).

27 ottobre, 2017

Fondazione Tatarella ha aggiunto 12 nuove foto.

COSTRUIAMO L'ARCHIVIO DELLA DESTRA
A differenza di quanto accaduto a sinistra e ad eccezione della Fondazione Spirito De Felice non esiste in Italia un vero Archivio dei partiti o movimenti politici ascrivibili alla destra o al centrodestra.
La Fondazione Tatarella tra le sue finalità si propone di raccogliere, preservare, custodire il patrimonio della Destra.
Costruiamo insieme l'Archivio della destra italiana per tramandare alle future generazioni una grande storia.
Invia documenti, foto, filmati alla Fondazione Giuseppe Tatarella
... Mostra tuttoMostra meno

COSTRUIAMO LARCHIVIO DELLA DESTRA
A differenza di quanto accaduto a sinistra e ad eccezione della Fondazione Spirito De Felice non esiste in Italia un vero Archivio dei partiti o movimenti politici ascrivibili alla destra o al centrodestra. 
La Fondazione Tatarella tra le sue finalità si propone di raccogliere, preservare, custodire il patrimonio della Destra.
Costruiamo insieme lArchivio della destra italiana per tramandare alle future generazioni una grande storia.
Invia documenti, foto, filmati alla Fondazione Giuseppe Tatarella

26 ottobre, 2017

Fondazione Tatarella ha aggiunto un evento.

MAGDI ALLAM inaugura la nuova rassegna della Fondazione Tatarella:
“LIBRI IN BELLEZZA - Incontri d’Autore Itineranti”

La Fondazione Tatarella riparte con una nuova rassegna letteraria al fine di promuovere, congiuntamente, la lettura e il territorio.
I cicli di “Libri in Bellezza - Incontri d’Autore Itineranti”, sarà inaugurata da Magdi Cristiano Allam il 30 ottobre, alle ore 17.30, presso l'Aula Magna Cossu del Palazzo Ateneo.
Il giornalista e scrittore, introdotto da Annalisa Tatarella e dal senatore Raffaele Volpi, presenterà il suo ultimo libro, “Maometto e il suo Allah”, (ed. MCA Comunicazione).
Le sue pagine svelano il lato meno raccontato del Profeta; alcuni fatti realmente accaduti si sovrappongono alla visione di una realtà inverosimile, talvolta sognata e inventata.
Questo incontro, che anticipa quelli con Francesco Giorgino, Marcello Veneziani e tanti altri prestigiosi autori del panorama nazionale, si inserisce in una nuova e più ampia cornice che mira a raggiungere i luoghi più suggestivi e di maggiore interesse culturale della città di Bari.
“Libri in bellezza - Incontri d’Autore Itineranti”, infatti, si caratterizza per un duplice obbiettivo: fare della bellezza del territorio una approfondita conoscenza, e della lettura un’ abitudine sociale.
Una serie di appuntamenti, liberi e gratuiti, delineeranno, dunque, un percorso con il pubblico, guidato da incontri su temi di politica, attualità, storia e luoghi di valore artistico - architettonico, come chiese, palazzi d'epoca, musei, biblioteche e università.
Una sfida, infine, per scoraggiare gli ultimi e poco confortanti dati ISTAT, che denunciano “una crescente disaffezione per la lettura nel nostro Paese e che segnalano un'allarmante crescita dell’analfabetismo funzionale nella popolazione adulta”
Specialmente al Sud.
... Mostra tuttoMostra meno

26 ottobre, 2017

MAGDI ALLAM INAUGURA la nuova rassegna della Fondazione Tatarella:
“LIBRI IN BELLEZZA - Incontri d’Autore Itineranti”

La Fondazione Tatarella riparte con una nuova rassegna letteraria al fine di promuovere, congiuntamente, la lettura e il territorio.
I cicli di “Libri in Bellezza - Incontri d’Autore Itineranti”, sarà inaugurata da Magdi Cristiano Allam il 30 ottobre, alle ore 17.30, presso l'Aula Magna Cossu del Palazzo Ateneo.
Il giornalista e scrittore, introdotto da Annalisa Tatarella e dal senatore Raffaele Volpi, presenterà il suo ultimo libro, “Maometto e il suo Allah”, (ed. MCA Comunicazione).
Le sue pagine svelano il lato meno raccontato del Profeta; alcuni fatti realmente accaduti si sovrappongono alla visione di una realtà inverosimile, talvolta sognata e inventata.
Questo incontro, che anticipa quelli con Francesco Giorgino, Marcello Veneziani e tanti altri prestigiosi autori del panorama nazionale, si inserisce in una nuova e più ampia cornice che mira a raggiungere i luoghi più suggestivi e di maggiore interesse culturale della città di Bari.
“Libri in bellezza - Incontri d’Autore Itineranti”, infatti, si caratterizza per un duplice obbiettivo: fare della bellezza del territorio una approfondita conoscenza, e della lettura un’ abitudine sociale.
Una serie di appuntamenti, liberi e gratuiti, delineeranno, dunque, un percorso con il pubblico, guidato da incontri su temi di politica, attualità, storia e luoghi di valore artistico - architettonico, come chiese, palazzi d'epoca, musei, biblioteche e università.
Una sfida, infine, per scoraggiare gli ultimi e poco confortanti dati ISTAT, che denunciano “una crescente disaffezione per la lettura nel nostro Paese e che segnalano un'allarmante crescita dell’analfabetismo funzionale nella popolazione adulta”
Specialmente al Sud.
... Mostra tuttoMostra meno

MAGDI ALLAM INAUGURA la nuova rassegna della Fondazione Tatarella: 
“LIBRI IN BELLEZZA - Incontri d’Autore Itineranti”

La Fondazione Tatarella riparte con una nuova rassegna letteraria al fine di promuovere, congiuntamente, la lettura e il territorio. 
I cicli di “Libri in Bellezza - Incontri d’Autore Itineranti”, sarà inaugurata da Magdi Cristiano Allam il 30 ottobre, alle ore 17.30, presso lAula Magna Cossu del Palazzo Ateneo. 
Il giornalista e scrittore, introdotto da Annalisa Tatarella e dal senatore Raffaele Volpi, presenterà il suo ultimo libro, “Maometto e il suo Allah”, (ed. MCA Comunicazione).
Le sue pagine svelano il lato meno raccontato del Profeta; alcuni fatti realmente accaduti si sovrappongono alla visione di una realtà inverosimile, talvolta sognata e inventata.
Questo incontro, che anticipa quelli con Francesco Giorgino, Marcello Veneziani e tanti altri prestigiosi autori del panorama nazionale, si inserisce in una nuova e più ampia cornice che mira a raggiungere i luoghi più suggestivi e di maggiore interesse culturale della città di Bari.
“Libri in bellezza - Incontri d’Autore Itineranti”, infatti, si caratterizza per un duplice obbiettivo: fare della bellezza del territorio una approfondita conoscenza, e della lettura un’ abitudine sociale. 
Una serie di appuntamenti, liberi e gratuiti, delineeranno, dunque, un percorso con il pubblico, guidato da incontri su temi di politica, attualità, storia e luoghi di valore artistico - architettonico, come chiese, palazzi depoca, musei, biblioteche e università.
Una sfida, infine, per scoraggiare gli ultimi e poco confortanti dati ISTAT, che denunciano “una crescente disaffezione per la lettura nel nostro Paese e che segnalano unallarmante crescita dell’analfabetismo funzionale nella popolazione adulta”
Specialmente al Sud.

Danuta Bocchini, Rossano Sasso and 5 others like this

Alessio Nini CamuffoMa dové l'incontro

4 weeks ago

1 Reply

Avatar

Comment on Facebook

24 ottobre, 2017

Fondazione Tatarella ha condiviso un link. ... Mostra tuttoMostra meno

24 ottobre, 2017

Fondazione Tatarella ha condiviso il post di Corso Salvatore Tatarella. ... Mostra tuttoMostra meno

Salvatore Tatarella e Gianni Ruocco in uno scatto durante la campagna elettorale del 1997. Un modo diverso di essere avversari politici, fatto di stima, di rispetto e perché no anche di reciproco affetto.

Roberto Piromallo, Maria Defalco and 2 others like this

Cristina PortarealeProprio come chi ci rappresenta adesso...prendete esempio da questi due grandi uomini!!

4 weeks ago   ·  1
Avatar

Comment on Facebook

24 ottobre, 2017

Fondazione Tatarella ha aggiunto 19 nuove foto — presso Liceo Classico Nicola Zingarelli.

Un ringraziamento sentito, doveroso e commosso, alla dirigente del Liceo Classico N. Zingarelli di Cerignola, Giuliana Colucci, agli onorevoli Massimo D’Alema e Francesco Paolo Sisto, ai giornalisti Enrico Ciccarelli e Natale Labia, ai giovani studenti e ai cittadini presenti
al bellissimo omaggio rivolto al nostro fondatore Salvatore Tatarella.
Grazie.
... Mostra tuttoMostra meno

Un ringraziamento sentito, doveroso e commosso, alla dirigente del Liceo Classico N. Zingarelli di Cerignola, Giuliana Colucci, agli onorevoli Massimo D’Alema e Francesco Paolo Sisto, ai giornalisti Enrico Ciccarelli e Natale Labia, ai giovani studenti e ai cittadini presenti 
al bellissimo omaggio rivolto al nostro fondatore Salvatore Tatarella.
Grazie.

22 ottobre, 2017

Fondazione Tatarella ha condiviso il post di Corso Salvatore Tatarella. ... Mostra tuttoMostra meno

Salvatore Tatarella durante un convegno zonale del MSI a Cerignola presso l'hotel delle Nazioni. "Impegno per la Città" con l'On. Ernesto De Marzio

Roberto Piromallo, Andronaco Giusi and 7 others like this

Gaetano ScandurraContinuiamo a rivisitare l'album delle foto,ma che fine ha fatto il movimento dei 40 enni ?

4 weeks ago
Avatar

Comment on Facebook

22 ottobre, 2017

Giorgio Almirante e Pinuccio Tatarella durante una manifestazione del MSI a Bari ... Mostra tuttoMostra meno

Giorgio Almirante e Pinuccio Tatarella durante una manifestazione del MSI a Bari

22 ottobre, 2017

Domani a Cerignola D'Alema e Sisto per Salvatore Tatarella ... Mostra tuttoMostra meno

Domani a Cerignola DAlema e Sisto per Salvatore Tatarella

19 ottobre, 2017

Fondazione Tatarella ha aggiunto 3 nuove foto.

D'ALEMA E SISTO OMAGGIANO SALVATORE TATARELLA

Anche a Cerignola, in collaborazione con il Liceo Classico N. Zingarelli, sarà presentato il libro di Natale Labia "Salvatore Tatarella. Il Sindaco di tutti", con #MassimoDAlema e Francesco Paolo Sisto Sisto, moderati dal giornalista Enrico Ciccarelli e introdotti dalla Dirigente Giuliana Colucci.
L'appuntamento si svolgerà il #23ottobre, al Liceo Classico, a partire dalle ore 16.30.

"Intese nella loro accezione più alta e nobile, vi è un denominatore comune tra politica, cultura ed educazione - mondi apparentemente così distanti tra loro - , e questo denominatore comune è il dialogo. Senza dialogo la politica si svilisce in mera contrapposizione tra fazioni, che perde di vista il bene comune; la cultura si degrada in sterile difesa identitaria e ideologica, incapace di arricchirsi con la prospettiva dell'altro; l'educazione, infine, si riduce in semplice trasmissione del sapere e di valori precostituiti. La scuola non può esimersi dal promuovere una cultura del dialogo, di contribuire, nella sua funzione di agenzia educativa rivolta ai giovani ma anche al territorio in cui opera, alla costruzione di una visione alta della politica e della cultura, «cercando con ogni mezzo» - come auspica anche Papa Francesco - «di aprire istanze affinché questo sia possibile e ci permetta di ricostruire il tessuto sociale».
Il progetto "Incontri con l'autore", ora inglobato nel più ampio progetto intitolato "Tra le righe", vede impegnato il Liceo Classico "Zingarelli" sin dal 2003, con l'obiettivo, tra gli altri, di favorire nei giovani l'acquisizione di conoscenze critiche atte a comprendere e governare la complessità del mondo contemporaneo, nonché promuovere il riconoscimento della diversità come un valore e una risorsa.
Questo incontro con l'autore, organizzato in collaborazione con la Fondazione Tatarella, si colloca, dunque, in quella che ormai può essere considerata una tradizione culturale del nostro Liceo e trova il suo senso profondo non solo in un contributo di conoscenza di una personalità di spicco della nostra città e della sua storia, grazie al brillante lavoro del nostro concittadino Natale Labia; ma anche, e forse soprattutto, in un'occasione di dialogo, che vede confrontarsi sulla figura di Salvatore Tatarella, il "sindaco di tutti", due eminenti esponenti della politica contemporanea: Massimo D'Alema e Francesco Paolo Sisto. Storia e politica, dunque: due categorie anch'esse indissolubilmente intrecciate tra loro, se è vero quanto ebbe ad affermare nel 1886 lo storico inglese Edward Augustus Freeman, ne I metodi dello studio storico, che «la storia è la politica del passato e la politica è la storia del presente». Né si può immaginare il futuro - aggiungiamo noi - senza la forza della memoria". (Liceo Classico N. Zingarelli)
... Mostra tuttoMostra meno

DALEMA E SISTO OMAGGIANO SALVATORE TATARELLA

Anche a Cerignola, in collaborazione con il Liceo Classico N. Zingarelli, sarà presentato il libro di Natale Labia Salvatore Tatarella. Il Sindaco di tutti, con #MassimoDAlema e Francesco Paolo Sisto Sisto, moderati dal giornalista Enrico Ciccarelli e introdotti dalla Dirigente Giuliana Colucci.
Lappuntamento si svolgerà il #23ottobre, al Liceo Classico, a partire dalle ore 16.30.

Intese nella loro accezione più alta e nobile, vi è un denominatore comune tra politica, cultura ed educazione - mondi apparentemente così distanti tra loro - , e questo denominatore comune è il dialogo. Senza dialogo la politica si svilisce in mera contrapposizione tra fazioni, che perde di vista il bene comune; la cultura si degrada in sterile difesa identitaria e ideologica, incapace di arricchirsi con la prospettiva dellaltro; leducazione, infine, si riduce in semplice trasmissione del sapere e di valori precostituiti. La scuola non può esimersi dal promuovere una cultura del dialogo, di contribuire, nella sua funzione di agenzia educativa rivolta ai giovani ma anche al territorio in cui opera, alla costruzione di una visione alta della politica e della cultura, «cercando con ogni mezzo» - come auspica anche Papa Francesco - «di aprire istanze affinché questo sia possibile e ci permetta di ricostruire il tessuto sociale». 
Il progetto Incontri con lautore, ora inglobato nel più ampio progetto intitolato Tra le righe, vede impegnato il Liceo Classico Zingarelli sin dal 2003, con lobiettivo, tra gli altri, di favorire nei giovani lacquisizione di conoscenze critiche atte a comprendere e governare la complessità del mondo contemporaneo, nonché promuovere il riconoscimento della diversità come un valore e una risorsa. 
Questo incontro con lautore, organizzato in collaborazione con la Fondazione Tatarella, si colloca, dunque, in quella che ormai può essere considerata una tradizione culturale del nostro Liceo e trova il suo senso profondo non solo in un contributo di conoscenza di una personalità di spicco della nostra città e della sua storia, grazie al brillante lavoro del nostro concittadino Natale Labia; ma anche, e forse soprattutto, in unoccasione di dialogo, che vede confrontarsi sulla figura di Salvatore Tatarella, il sindaco di tutti, due eminenti esponenti della politica contemporanea: Massimo DAlema e Francesco Paolo Sisto. Storia e politica, dunque: due categorie anchesse indissolubilmente intrecciate tra loro, se è vero quanto ebbe ad affermare nel 1886 lo storico inglese Edward Augustus Freeman, ne I metodi dello studio storico, che «la storia è la politica del passato e la politica è la storia del presente». Né si può immaginare il futuro - aggiungiamo noi - senza la forza della memoria. (Liceo Classico N. Zingarelli)

19 ottobre, 2017

Fondazione Tatarella ha condiviso il post di Corso Salvatore Tatarella. ... Mostra tuttoMostra meno

MASSIMO D'ALEMA OMAGGIA SALVATORE TATARELLA Anche a Cerignola, in collaborazione con il Liceo Classico N. Zingarelli, sarà presentato il libro di Natale Labia "Salvatore Tatarella. Il Sindaco di tutti", con #MassimoDAlema e Francesco Paolo Sisto Sisto, moderati dal giornalista Enrico Ciccarelli e introdotti dalla Dirigente Giuliana Colucci. L'appuntamento si svolgerà il #23ottobre, al Liceo Classico, a partire dalle ore 16.30. "Intese nella loro accezione più alta e nobile, vi è un denominatore comune tra politica, cultura ed educazione - mondi apparentemente così distanti tra loro - , e questo denominatore comune è il dialogo. Senza dialogo la politica si svilisce in mera contrapposizione tra fazioni, che perde di vista il bene comune; la cultura si degrada in sterile difesa identitaria e ideologica, incapace di arricchirsi con la prospettiva dell'altro; l'educazione, infine, si riduce in semplice trasmissione del sapere e di valori precostituiti. La scuola non può esimersi dal promuovere una cultura del dialogo, di contribuire, nella sua funzione di agenzia educativa rivolta ai giovani ma anche al territorio in cui opera, alla costruzione di una visione alta della politica e della cultura, «cercando con ogni mezzo» - come auspica anche Papa Francesco - «di aprire istanze affinché questo sia possibile e ci permetta di ricostruire il tessuto sociale». Il progetto "Incontri con l'autore", ora inglobato nel più ampio progetto intitolato "Tra le righe", vede impegnato il Liceo Classico "Zingarelli" sin dal 2003, con l'obiettivo, tra gli altri, di favorire nei giovani l'acquisizione di conoscenze critiche atte a comprendere e governare la complessità del mondo contemporaneo, nonché promuovere il riconoscimento della diversità come un valore e una risorsa. Questo incontro con l'autore, organizzato in collaborazione con la Fondazione Tatarella, si colloca, dunque, in quella che ormai può essere considerata una tradizione culturale del nostro Liceo e trova il suo senso profondo non solo in un contributo di conoscenza di una personalità di spicco della nostra città e della sua storia, grazie al brillante lavoro del nostro concittadino Natale Labia; ma anche, e forse soprattutto, in un'occasione di dialogo, che vede confrontarsi sulla figura di Salvatore Tatarella, il "sindaco di tutti", due eminenti esponenti della politica contemporanea: Massimo D'Alema e Francesco Paolo Sisto. Storia e politica, dunque: due categorie anch'esse indissolubilmente intrecciate tra loro, se è vero quanto ebbe ad affermare nel 1886 lo storico inglese Edward Augustus Freeman, nei metodi dello studio storico, che «la storia è la politica del passato e la politica è la storia del presente». Né si può immaginare il futuro - aggiungiamo noi - senza la forza della memoria". (Liceo Classico N. Zingarelli)

17 ottobre, 2017

Fondazione Tatarella ha condiviso il post di Corso Salvatore Tatarella. ... Mostra tuttoMostra meno

Grazie a tutti per il gran numero di firme a sostegno dell'iniziativa. Continuiamo così #Condividi #CorsoSalvatoreTatarella

16 ottobre, 2017

D'ALEMA OMAGGIA SALVATORE
Anche a Cerignola in collaborazione con il Liceo Classico sarà presentato il libro di Natale Labia "Salvatore Tatarella. Il Sindaco di tutti" con Massimo D'Alema e Francesco Sisto moderati da Enrico Ciccarelli e introdotti dalla Dirigente Giuliana Colucci.
... Mostra tuttoMostra meno

DALEMA OMAGGIA SALVATORE 
Anche a Cerignola in collaborazione con il Liceo Classico sarà presentato il libro di Natale Labia Salvatore Tatarella. Il Sindaco di tutti con Massimo DAlema e Francesco Sisto moderati da Enrico Ciccarelli e introdotti dalla Dirigente Giuliana Colucci.

16 ottobre, 2017

Fondazione Tatarella ha condiviso il post di Corso Salvatore Tatarella. ... Mostra tuttoMostra meno

Grazie a tutti per il gran numero di firme a sostegno dell'iniziativa. Continuiamo così #Condividi #CorsoSalvatoreTatarella

16 ottobre, 2017

Da domani fino a domenica prossima, la libreria BARIUM (via Roberto da Bari n.130 - Bari) sarà aperta al pubblico tutti i giorni per applicare il 40% di sconto su tutto il patrimonio librario disponibile. A breve il programma ... Mostra tuttoMostra meno

Da domani fino a domenica prossima, la libreria BARIUM (via Roberto da Bari n.130 - Bari) sarà aperta al pubblico tutti i giorni per applicare il 40% di sconto su tutto il patrimonio librario disponibile. A breve il programma

11 ottobre, 2017

Un ringraziamento sincero e doveroso per tutti coloro che questa mattina hanno partecipato all'iniziativa benefica, alla presidente dell'associazione Amopuglia, #TittiDivella, e ai suoi volontari.
Tutti i ciclamini sono stati venduti.
L'intero ricavato è stato devoluto ad AmoPuglia, che da anni si avvale di medici professionisti, specializzati nelle cure palliative, per offrire assistenza gratuita e domiciliare ai malati oncologici.
Un atto d'amore per chi lotta e un omaggio al nostro fondatore Salvatore Tatarella, nel giorno del suo 70esimo compleanno.
Grazie, alla prossima iniziativa.

www.ampuglia.it
... Mostra tuttoMostra meno

Un ringraziamento sincero e doveroso per tutti coloro che questa mattina hanno partecipato alliniziativa benefica, alla presidente dellassociazione Amopuglia, #TittiDivella, e ai suoi volontari.
Tutti i ciclamini sono stati venduti.
Lintero ricavato è stato devoluto ad AmoPuglia, che da anni si avvale di medici professionisti, specializzati nelle cure palliative, per offrire assistenza gratuita e domiciliare ai malati oncologici.
Un atto damore per chi lotta e un omaggio al nostro fondatore Salvatore Tatarella, nel giorno del suo 70esimo compleanno.
Grazie, alla prossima iniziativa. 

www.ampuglia.it

11 ottobre, 2017

Vi ricordiamo l'appuntamento di questa mattina con Amopuglia per sostenere chi lotta.
Sosteniamo la campagna dei ciclamini e aiutiamo chi ha bisogno di cure e sorrisi.
... Mostra tuttoMostra meno

Vi ricordiamo lappuntamento di questa mattina con Amopuglia per sostenere chi lotta.
Sosteniamo la campagna dei ciclamini e aiutiamo chi ha bisogno di cure e sorrisi.

08 ottobre, 2017

Fondazione Tatarella ha condiviso il post di Corso Salvatore Tatarella. ... Mostra tuttoMostra meno

Potete firmare presso tutti i Comitati di Cerignola

07 ottobre, 2017

Fondazione Tatarella ha aggiunto un evento.

Un atto di amore, un
risparmio per la comunità

In collaborazione con #AmoPuglia (Associazione Malati Oncologici Puglia), presieduta da Titti Divella, la Fondazione Tatarella organizza un aperitivo per sostenere l' attività di assistenza oncologica domiciliare gratuita.
L'evento si svolgerà mercoledì #11ottobre, a partire dalla ore 11.00, presso la biblioteca di via Piccinini, 97, dove si potranno acquistare piante di #ciclamini e ricevere #libriomaggio.
L'intero ricavato sarà devoluto ad Amo Puglia, che da anni si avvale di medici, psicologi e infermieri, esperti in cure palliative.
Un modo semplice per aiutare chi lotta, e per omaggiare Salvatore Tatarella, il nostro fondatore, nel giorno del 70.esimo anniversario della sua nascita.

L'ingresso è libero.
www.amopuglia.it
#sostienianchetulacampagnadeiciclamini
... Mostra tuttoMostra meno

07 ottobre, 2017

Un atto di amore, un
risparmio per la comunità

In collaborazione con Amopuglia Amopuglia onlus (Associazione Malati Oncologici Puglia), presieduta da Titti Divella, la Fondazione Tatarella organizza un aperitivo per sostenere l' attività di assistenza oncologica domiciliare gratuita.
L'evento si svolgerà mercoledì #11ottobre, a partire dalla ore 11.00, presso la biblioteca di via Piccinini, 97, dove si potranno acquistare piante di #ciclamini e ricevere #libriomaggio.
L'intero ricavato sarà devoluto ad Amo Puglia, che da anni si avvale di medici, psicologi e infermieri, esperti in cure palliative.
Un modo semplice per aiutare chi lotta, e per omaggiare Salvatore Tatarella, il nostro fondatore, nel giorno del 70.esimo anniversario della sua nascita.

L'ingresso è libero.
www.amopuglia.it
#sostienianchetulacampagnadeiciclamini
... Mostra tuttoMostra meno

Un atto di amore, un 
risparmio per la comunità

In collaborazione con Amopuglia Amopuglia onlus (Associazione Malati Oncologici Puglia), presieduta da Titti Divella, la Fondazione Tatarella organizza un aperitivo per sostenere l attività di  assistenza oncologica domiciliare gratuita.
Levento si svolgerà mercoledì #11ottobre, a partire dalla ore 11.00, presso la  biblioteca di via Piccinini, 97, dove si potranno acquistare piante di #ciclamini e ricevere #libriomaggio. 
Lintero ricavato sarà devoluto ad Amo Puglia, che da anni si avvale di medici, psicologi e infermieri, esperti in cure palliative.
Un modo semplice per aiutare chi lotta, e per omaggiare Salvatore Tatarella, il nostro fondatore, nel giorno del 70.esimo anniversario della sua nascita. 

Lingresso è libero. 
www.amopuglia.it
#sostienianchetulacampagnadeiciclamini

05 ottobre, 2017

Fondazione Tatarella ha condiviso il post di Corso Salvatore Tatarella. ... Mostra tuttoMostra meno

Salvatore Tatarella durante una manifestazione del Fronte della Gioventù e del Movimento Sociale Italiano a Cerignola

04 ottobre, 2017

Fondazione Tatarella ha condiviso il post di Corso Salvatore Tatarella. ... Mostra tuttoMostra meno

Salvatore Tatarella ripulisce insieme ai cittadini il piano delle fosse. Oggi patrimonio dell'Unesco.

04 ottobre, 2017

"Le piaceva passeggiare per strada con dei libri sotto il braccio. Essi rappresentavano per lei ciò che il bastone da passeggio rappresentava per un dandy del secolo scorso. La distinguevano dagli altri."
/Milan #Kundera
... Mostra tuttoMostra meno

Le piaceva passeggiare per strada con dei libri sotto il braccio. Essi rappresentavano per lei ciò che il bastone da passeggio rappresentava per un dandy del secolo scorso. La distinguevano dagli altri.
/Milan #Kundera

02 ottobre, 2017

Seguici su www.fondazionegiuseppetatarella.it ... Mostra tuttoMostra meno

Seguici su www.fondazionegiuseppetatarella.it

29 settembre, 2017

La registrazione della presentazione del libro di Francesco Giubilei ... Mostra tuttoMostra meno

Andrea Giuseppe Cerra, Fondazione Tatarella and 1 other like this

Francesco Giubileigrazie mille!

2 months ago   ·  1
Avatar

Comment on Facebook

29 settembre, 2017

... Mostra tuttoMostra meno

29 settembre, 2017

... Mostra tuttoMostra meno

28 settembre, 2017

Fondazione Tatarella per il sociale ... Mostra tuttoMostra meno

Fondazione Tatarella  per il sociale

27 settembre, 2017

Lo speciale di Teleblu sulla Fiera del Libro di Cerignola ... Mostra tuttoMostra meno

26 settembre, 2017

Il servizio di Tele Bari sulla presentazione del libro che racconta Salvatore Tatarella. Minuto 4.48 ... Mostra tuttoMostra meno

il canale youtube di Telebari: telegiornale, servizi, sport, filmati, programmi e tanto altro...

26 settembre, 2017

... Mostra tuttoMostra meno

26 settembre, 2017

E' online la registrazione della presentazione del libro sull' Avv. On. Salvatore Tatarella con Michele Emiliano e Francesco Paolo Sisto. Guarda il video ... Mostra tuttoMostra meno

La presentazione del libro "Salvatore Tatarella il sindaco di tutti" di Natale Labia con il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, l'avv Francesco...

25 settembre, 2017

... Mostra tuttoMostra meno

25 settembre, 2017

La Fondazione Tatarella sostiene #DomenicalMuseo ... Mostra tuttoMostra meno

La Fondazione Tatarella sostiene #DomenicalMuseo

25 settembre, 2017

... Mostra tuttoMostra meno

23 settembre, 2017

Fondazione Tatarella ha aggiunto 21 nuove foto — presso Fiera del libro, dell'editoria e del giornalismo. Città di Cerignola.

Fiera del libro, dell'editoria e del giornalismo.
... Mostra tuttoMostra meno

Fiera del libro, delleditoria e del giornalismo.

22 settembre, 2017

Fondazione Tatarella ha aggiunto 11 nuove foto.

Un doveroso e sincero ringraziamento a tutti coloro che ieri sera hanno partecipato alla presentazione del libro di Natale Labia, dedicato a Salvatore Tatarella, fondatore di questa Fondazione, prematuramente scomparso.
Grazie al presidente Michele Emiliano, all'on. Francesco Paolo Sisto e alla giornalista Lorena Saracino, per aver arricchito una serata particolare ed emozionante, con parole sincere, affettuose e lodevoli.
Grazie ai giornalisti e ai numerosi amici presenti.
Le attività della Fondazione ripartono da qui.
... Mostra tuttoMostra meno

Un doveroso e sincero ringraziamento a tutti coloro che ieri sera hanno partecipato alla presentazione del libro di Natale Labia, dedicato a Salvatore Tatarella, fondatore di questa Fondazione, prematuramente scomparso. 
Grazie al presidente Michele Emiliano, allon. Francesco Paolo Sisto e alla giornalista Lorena Saracino, per aver arricchito una serata particolare ed emozionante, con parole sincere, affettuose e lodevoli.
Grazie ai giornalisti e ai numerosi amici presenti. 
Le attività della Fondazione ripartono da qui.

Gigetto Giannatempo, Lorenzo Vasciaveo and 13 others like this

Antonella LellaGrazie a te Annalisa.

2 months ago

1 Reply

Avatar

Dora GrecoGrazie a te Annalisa per l' emozionante serata💖

2 months ago
Avatar

Comment on Facebook

22 settembre, 2017

Fondazione Tatarella ha aggiunto 9 nuove foto.

Il programma della Fiera del libro, dell'editoria e del giornalismo. Città di Cerignola
... Mostra tuttoMostra meno

Il programma della Fiera del libro, delleditoria e del giornalismo. Città di Cerignola

22 settembre, 2017

... Mostra tuttoMostra meno

22 settembre, 2017

Grazie a tutti per la numerosa partecipazione durante la presentazione del volume sull' Avv. On.Salvatore Tatarella. ... Mostra tuttoMostra meno

Grazie a tutti per la numerosa partecipazione durante la presentazione del volume sull Avv. On.Salvatore Tatarella.

21 settembre, 2017

Fondazione Tatarella ha condiviso il suo evento.

Vi ricordiamo l'appuntamento di oggi alle 18:30 presso la nostra biblioteca. A più tardi
... Mostra tuttoMostra meno

20 settembre, 2017

Archivio Fondazione Tatarella
Convegno regionale sul piano sanitario
Bari, 24 luglio
Introduce
On. Giuseppe Tatarella..
... Mostra tuttoMostra meno

Archivio Fondazione Tatarella
Convegno regionale sul piano sanitario
Bari, 24 luglio
Introduce
On. Giuseppe Tatarella..

19 settembre, 2017

Fondazione Tatarella ha aggiunto un evento.

Le attività della Fondazione Tatarella ripartono da dove tutto è cominciato, omaggiando
il suo fondatore con la presentazione del libro "Salvatore Tatarella, il sindaco di tutti", scritto dal giornalista Natale Labia.
L' appuntamento si svolgerà il 21 settembre alle ore 18.30, presso la biblioteca di via Piccinni, 97.
Con l'autore, interverranno il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e l'on. Francesco Paolo Sisto, moderati dalla giornalista Lorena Saracino.
... Mostra tuttoMostra meno

15 settembre, 2017

Le attività della Fondazione Tatarella ripartono da dove tutto è cominciato, omaggiando
il suo fondatore con la presentazione del libro "Salvatore Tatarella, il sindaco di tutti", scritto dal giornalista Natale Labia.

L' appuntamento si svolgerà il 21 settembre alle ore 18.30, presso la biblioteca di via Piccinni, 97.

Con l'autore, interverranno il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e l'on. Francesco Paolo Sisto, moderati dalla giornalista Lorena Saracino.
... Mostra tuttoMostra meno

Le attività della Fondazione Tatarella ripartono da dove tutto è cominciato, omaggiando 
il suo fondatore con la presentazione del libro Salvatore Tatarella, il sindaco di tutti, scritto dal giornalista Natale Labia. 

L appuntamento si svolgerà il 21 settembre alle ore 18.30, presso la biblioteca di via Piccinni, 97.

Con lautore, interverranno il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e lon. Francesco Paolo Sisto, moderati dalla giornalista Lorena Saracino.

Carmy Mastro, Pasquale Rosania and 12 others like this

Pasquale GiuratoIl libro si trova nelle librerie?

2 months ago   ·  1

1 Reply

Avatar

Pasquale GiuratoAhimè. Risiedo a Milano. È possibile conoscere la casa editrice? Grazie.

2 months ago   ·  1

1 Reply

Avatar

Comment on Facebook

11 settembre, 2017

... Mostra tuttoMostra meno

09 settembre, 2017

Fondazione Tatarella ha aggiunto 3 nuove foto.

La Fondazione Alleanza Nazionale ricorda l'impegno politico dell' On. Salvatore Tatarella

Laureato in giurisprudenza, è stato un esponente del Movimento Sociale Italiano - Destra Nazionale, membro del comitato centrale e della direzione nazionale. È stato sindaco della "rossa" Cerignola, terra del fondatore della CGIL Giuseppe Di Vittorio, dal 1993 al 1999, vicesindaco di Bari e consigliere regionale della Puglia per il MSI. Eletto sindaco di Cerignola per la prima volta il 5 dicembre del 1993.

Nel giugno del 1994 viene eletto deputato al Parlamento europeo con circa 150.000 preferenze. Dal 1995 è componente della direzione nazionale di Alleanza Nazionale.

Si dimette dall'Europarlamento per candidarsi alle suppletive della Camera del 1999 di Bari, nella circoscrizione rimasta vacante per la morte del fratello Pinuccio. Viene quindi eletto deputato per il Polo per le Libertà e dal 1999 è anche coordinatore regionale del partito in Puglia. Nel 2001 si è ricandidato alla Camera nel collegio di Cerignola: sostenuto dalla Casa delle Libertà, ottenne il 45,0% dei voti e venne sconfitto dal rappresentante dell'Ulivo Francesco Bonito per meno di 400 voti.

Nel 2004 viene rieletto deputato al Parlamento europeo con la lista di Alleanza Nazionale nella circoscrizione sud. Tatarella ha ricevuto oltre 52.000 preferenze, arrivando dietro a Fini, Gasparri e Alemanno.

Iscritto al gruppo parlamentare Unione per l'Europa delle Nazioni, è stato membro della Delegazione alla commissione parlamentare mista UE-Romania, della Delegazione per le relazioni con i paesi dell'Europa sudorientale, della Delegazione all'Assemblea parlamentare Euromediterranea.

Nel 2009 aderisce insieme ad AN al neonato Popolo della Libertà, venendo nominato nella Direzione nazionale dello stesso, (il più importante organismo dopo l'Ufficio di Presidenza composto da Ministri e Presidenti Regione del PdL), tra i 90 componenti del nuovo partito.

Si ripresenta alle elezioni europee del 2009 con il Popolo della Libertà come vice capolista dopo Silvio Berlusconi nella Circoscrizione Sud e viene rieletto con oltre 92.000 preferenze, aderendo poi al Gruppo del Partito Popolare Europeo. Nel PE è membro della Commissione per l'ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare e membro sostituto della Commissione per i trasporti e il turismo. È stato inoltre vicepresidente Regionale dell'ANCI-Puglia, consigliere comunale a Cerignola e direttore politico del bisettimanale Puglia d'Oggi, fondato negli anni sessanta dal fratello Pinuccio, responsabile per le celebrazioni per il ventennale della scomparsa di Giorgio Almirante, storico leader del MSI.

Lascia la Direzione Nazionale del Pdl dopo lo scontro tra Silvio Berlusconi e Gianfranco Fini del luglio 2010, seguendo quest'ultimo in FLI. Resta eurodeputato fino al 2014.

Resta nel Cda della Fondazione Giuseppe Tatarella, fino alla morte nel gennaio 2017.[1]
... Mostra tuttoMostra meno

La Fondazione Alleanza Nazionale ricorda limpegno politico dell On. Salvatore Tatarella

Laureato in giurisprudenza, è stato un esponente del Movimento Sociale Italiano - Destra Nazionale, membro del comitato centrale e della direzione nazionale. È stato sindaco della rossa Cerignola, terra del fondatore della CGIL Giuseppe Di Vittorio, dal 1993 al 1999, vicesindaco di Bari e consigliere regionale della Puglia per il MSI. Eletto sindaco di Cerignola per la prima volta il 5 dicembre del 1993.

Nel giugno del 1994 viene eletto deputato al Parlamento europeo con circa 150.000 preferenze. Dal 1995 è componente della direzione nazionale di Alleanza Nazionale.

Si dimette dallEuroparlamento per candidarsi alle suppletive della Camera del 1999 di Bari, nella circoscrizione rimasta vacante per la morte del fratello Pinuccio. Viene quindi eletto deputato per il Polo per le Libertà e dal 1999 è anche coordinatore regionale del partito in Puglia. Nel 2001 si è ricandidato alla Camera nel collegio di Cerignola: sostenuto dalla Casa delle Libertà, ottenne il 45,0% dei voti e venne sconfitto dal rappresentante dellUlivo Francesco Bonito per meno di 400 voti.

Nel 2004 viene rieletto deputato al Parlamento europeo con la lista di Alleanza Nazionale nella circoscrizione sud. Tatarella ha ricevuto oltre 52.000 preferenze, arrivando dietro a Fini, Gasparri e Alemanno.

Iscritto al gruppo parlamentare Unione per lEuropa delle Nazioni, è stato membro della Delegazione alla commissione parlamentare mista UE-Romania, della Delegazione per le relazioni con i paesi dellEuropa sudorientale, della Delegazione allAssemblea parlamentare Euromediterranea.

Nel 2009 aderisce insieme ad AN al neonato Popolo della Libertà, venendo nominato nella Direzione nazionale dello stesso, (il più importante organismo dopo lUfficio di Presidenza composto da Ministri e Presidenti Regione del PdL), tra i 90 componenti del nuovo partito.

Si ripresenta alle elezioni europee del 2009 con il Popolo della Libertà come vice capolista dopo Silvio Berlusconi nella Circoscrizione Sud e viene rieletto con oltre 92.000 preferenze, aderendo poi al Gruppo del Partito Popolare Europeo. Nel PE è membro della Commissione per lambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare e membro sostituto della Commissione per i trasporti e il turismo. È stato inoltre vicepresidente Regionale dellANCI-Puglia, consigliere comunale a Cerignola e direttore politico del bisettimanale Puglia dOggi, fondato negli anni sessanta dal fratello Pinuccio, responsabile per le celebrazioni per il ventennale della scomparsa di Giorgio Almirante, storico leader del MSI.

Lascia la Direzione Nazionale del Pdl dopo lo scontro tra Silvio Berlusconi e Gianfranco Fini del luglio 2010, seguendo questultimo in FLI. Resta eurodeputato fino al 2014.

Resta nel Cda della Fondazione Giuseppe Tatarella, fino alla morte nel gennaio 2017.[1]

08 settembre, 2017

Fondazione Tatarella ha condiviso un link. ... Mostra tuttoMostra meno

07 settembre, 2017

Questa sera alle 19,30 alla Cremeria letteraria di Lucera con il sindaco Antonio Tutolo e l'On. Vincenzo Bizzarri.

Salvatore Tatarella: "Non mi candido a sindaco"

“Non sono candidato a sindaco, ma non dimentico la mia città”. Per mettere la parola fine alle tante indiscrezioni di stampa, a volte fatte circolare ad arte, l'ex sindaco di Cerignola Salvatore Tatarella ha scelto la formula della lettera aperta indirizzata ai suoi concittadini e affidata alla riedizione (numero unico) di un vecchio giornale di area, che nella testata ricorda la data della sua elezione, il 5 dicembre del 1994.
A seguire, per spiegare il suo allontanamento dalla politica attiva, Tatarella pubblica anche alcuni passi della introduzione di un suo libro, a diffusione gratuita, che racconta la sua attività politica e parlamentare degli ultimi cinque anni.

Questo il testo della lettera di Tatarella. "Carissimi concittadini, negli ultimi tempi ho ricevuto molte cortesi pressioni, di esponenti politici, semplici cittadini, professionisti e imprenditori, affinché accettassi di candidarmi nuovamente a Sindaco della nostra Città. Ancor più recentemente alcune notizie di stampa hanno ipotizzato tale possibilità, abbandonandosi a congetture destituite di ogni fondamento. Ciò mi ha indotto a rendere esplicita e pubblica una mia decisione, già nota a quanti mi hanno personalmente interpellato.

Non nascondo che gli insistenti inviti a candidarmi, accompagnati sempre da lusinghieri e spesso esagerati apprezzamenti alla precedente mia amministrazione, mi hanno sinceramente commosso, gratificato e, in qualche modo, rinfrancato da precedenti amare delusioni. Ho ringraziato vivamente ognuno degli interlocutori per la considerazione e, in alcuni casi, per il sincero affetto manifestatimi, ma, nel contempo, ho sempre espresso a tutti, con chiarezza e fermezza, la mia assoluta indisponibilità, senza mai far intravedere una pur minima possibilità di ripensamento.

Non sono un ingrato. Non ho dimenticato e non dimenticherò mai la Città che mi ha dato i natali e le tante straordinarie soddisfazioni che mi ha riservato. Conserverò sempre nel mio cuore la stima e l'affetto di tanti comuni cittadini, insieme al ricordo della mia stagione di Sindaco, delle numerose opere pubbliche eseguite, delle tante manifestazioni e iniziative organizzate o solo avviate, dei grandi sogni irrealizzati, insieme agli obiettivi mancati, del convinto sostegno della collettività cittadina e infine, non per ultima, della preziosa collaborazione di tutti gli assessori, che mi hanno accompagnato in quegli anni, prima fra tutti la compianta prof. Rossella Rinaldi, che ha lasciato una traccia assai significativa nel campo della cultura.

Da almeno due anni avevo deciso di non più riproporre la mia candidatura al Parlamento europeo. Impegno che ho mantenuto e che intendo confermare, ora e sempre, per qualsiasi altro tipo di competizione elettorale. Non abbandono la politica, che è una mia antica passione e quasi una scelta di vita, ma di partiti e competizioni elettorali non voglio più occuparmi. Il mio tempo politico è passato e non mi ritengo un uomo per tutte le stagioni. Le ragioni di questa scelta sono riportate a retro e sono tratte dalla introduzione di un mio libro che raccoglie l'attività politica e parlamentare svolta negli ultimi cinque anni. È in distribuzione gratuita e chiunque lo voglia avere, può farne richiesta al seguente indirizzo e-mail: segreteria@tatarella.it

Nessuno me ne voglia per questa scelta, né alcuno la intenda come una diserzione o un tradimento. Già in passato, assai ingenerosamente, mi è stata rivolta tale accusa, che non teneva in alcun conto, né il drammatico evento luttuoso che aveva colpito la mia famiglia e la comunità politica di An, né i miei doveri di dirigente politico. Potrei dire, come allora e senza tema di smentita, che "ho già dato", e che l'ho fatto in tempi ben più difficili. Mi limito, invece, ad osservare che si può continuare a far politica e a servire la propria città anche in altri modi e senza bisogno di rivestire necessariamente una carica pubblica.

Lo dimostrano, proprio in queste settimane, alcune idee e proposte culturali (la progettazione della "piazza della cultura", il gemellaggio teatrale con Napoli e Altamura nel nome di Mercadante, il Parco Archeologico di Salapia, l'associazione di scopo per il polo mussale di Torre Alemanna, Canosa, Herdonia e Ascoli Satriano, la Tenda della Solidarietà per le mense dei poveri, le Borse di studio Giuseppe Tatarella per gli studenti meritevoli, il rinnovato interessamento al funzionamento dell'Interporto, etc.) che, a nome della Fondazione Giuseppe Tatarella, ho già avuto il piacere di proporre all'Amministrazione comunale. Su questo terreno, eminentemente sociale e culturale, fatto di proposte, progetti ed obiettivi concreti, metto a disposizione la mia esperienza, le tante relazioni costruite in questi anni e il mio impegno disinteressato e gratuito, che offro alla mia Città e ai suoi Amministratori di oggi e, se lo vorranno, di domani”.

Queste le ragioni del suo distacco dalla politica attiva. "Ho deciso di chiudere con la politica attiva. Fino a qualche anno fa lo avrei ritenuto impossibile, tanta era la passione che mi animava. Oggi mi sembra la decisione più ovvia e naturale. Per nulla sofferta, è quasi una liberazione. La società italiana è cambiata profondamente e con essa la politica.. Almeno come io l’avevo intesa: un impegno ideale per l’affermazione dei principi e dei valori, nei quali, a torto o a ragione, mi ero sempre riconosciuto e un lavoro serio, costruttivo e quotidiano per concretizzarli, contribuendo al miglioramento delle condizioni di vita degli italiani e del Paese. Oggi la politica è ben altro.

E’ solo un mestiere, dal quale si pensa di ricavare denaro, vantaggi e opportunità. Francamente, non mi ci ritrovo. Non mi sento tagliato per questo. Meglio lasciare..Cosa farò ora? Non so a quanti possa interessare. L’uscita di scena è sempre impietosa. L’ho messa in conto, ma m’importa poco. Proverò, innanzitutto, a restituire alla mia famiglia, moglie, figli, fratelli, zii e nipoti, almeno una parte del tanto tempo che ho sottratto loro in mezzo secolo di impegno politico. La mia prima campagna elettorale risale infatti al lontano 1963. Sedicenne studente ginnasiale, attaccavo manifesti, distribuivo volantini e annunciavo comizi.

Da allora non ho più smesso. Sette anni dopo, sono stato eletto per la prima volta consigliere comunale a Cerignola. Poi consigliere provinciale, consigliere regionale, sindaco, deputato europeo e deputato nazionale. Mi sembra più che giusto, quindi, tornare finalmente a quelli che restano gli affetti più veri della vita. Tornerò anche a indossare nuovamente la toga, per riprendere con una mai sopita passione per la nobile missione dell’avvocatura, solo temporaneamente abbandonata allorché decisi di dedicarmi con totalizzante impegno all’assolvimento delle pubbliche funzioni delegatemi dagli elettori. Nei ritagli di tempo, infine, proverò anche a scrivere qualcosa di più e a dare una mano disinteressata alla Fondazione Giuseppe Tatarella..”

di Salvatore Tatarella 05- 12- 2015
www.foggiatoday.it/politica/smentita-salvatore-tatarella-candidatura-sindaco-cerignola.html
... Mostra tuttoMostra meno

Questa sera alle 19,30 alla Cremeria letteraria di Lucera con il sindaco Antonio Tutolo e lOn. Vincenzo Bizzarri.

Salvatore Tatarella: Non mi candido a sindaco
„
“Non sono candidato a sindaco, ma non dimentico la mia città”. Per mettere la parola fine alle tante indiscrezioni di stampa, a volte fatte circolare ad arte, lex sindaco di Cerignola Salvatore Tatarella ha scelto la formula della lettera aperta indirizzata ai suoi concittadini e affidata alla riedizione (numero unico) di un vecchio giornale di area, che nella testata ricorda la data della sua elezione, il 5 dicembre del 1994.
A seguire, per spiegare il suo allontanamento dalla politica attiva, Tatarella pubblica anche alcuni passi della introduzione di un suo libro, a diffusione gratuita, che racconta la sua attività politica e parlamentare degli ultimi cinque anni.

Questo il testo della lettera di Tatarella. Carissimi concittadini, negli ultimi tempi ho ricevuto molte cortesi pressioni, di esponenti politici, semplici cittadini, professionisti e imprenditori, affinché accettassi di candidarmi nuovamente a Sindaco della nostra Città. Ancor più recentemente alcune notizie di stampa hanno ipotizzato tale possibilità, abbandonandosi a congetture destituite di ogni fondamento. Ciò mi ha indotto a rendere esplicita e pubblica una mia decisione, già nota a quanti mi hanno personalmente interpellato.

Non nascondo che gli insistenti inviti a candidarmi, accompagnati sempre da lusinghieri e spesso esagerati apprezzamenti alla precedente mia amministrazione, mi hanno sinceramente commosso, gratificato e, in qualche modo, rinfrancato da precedenti amare delusioni. Ho ringraziato vivamente ognuno degli interlocutori per la considerazione e, in alcuni casi, per il sincero affetto manifestatimi, ma, nel contempo, ho sempre espresso a tutti, con chiarezza e fermezza, la mia assoluta indisponibilità, senza mai far intravedere una pur minima possibilità di ripensamento.

Non sono un ingrato. Non ho dimenticato e non dimenticherò mai la Città che mi ha dato i natali e le tante straordinarie soddisfazioni che mi ha riservato. Conserverò sempre nel mio cuore la stima e laffetto di tanti comuni cittadini, insieme al ricordo della mia stagione di Sindaco, delle numerose opere pubbliche eseguite, delle tante manifestazioni e iniziative organizzate o solo avviate, dei grandi sogni irrealizzati, insieme agli obiettivi mancati, del convinto sostegno della collettività cittadina e infine, non per ultima, della preziosa collaborazione di tutti gli assessori, che mi hanno accompagnato in quegli anni, prima fra tutti la compianta prof. Rossella Rinaldi, che ha lasciato una traccia assai significativa nel campo della cultura.

Da almeno due anni avevo deciso di non più riproporre la mia candidatura al Parlamento europeo. Impegno che ho mantenuto e che intendo confermare, ora e sempre, per qualsiasi altro tipo di competizione elettorale. Non abbandono la politica, che è una mia antica passione e quasi una scelta di vita, ma di partiti e competizioni elettorali non voglio più occuparmi. Il mio tempo politico è passato e non mi ritengo un uomo per tutte le stagioni. Le ragioni di questa scelta sono riportate a retro e sono tratte dalla introduzione di un mio libro che raccoglie lattività politica e parlamentare svolta negli ultimi cinque anni. È in distribuzione gratuita e chiunque lo voglia avere, può farne richiesta al seguente indirizzo e-mail: segreteria@tatarella.it

Nessuno me ne voglia per questa scelta, né alcuno la intenda come una diserzione o un tradimento. Già in passato, assai ingenerosamente, mi è stata rivolta tale accusa, che non teneva in alcun conto, né il drammatico evento luttuoso che aveva colpito la mia famiglia e la comunità politica di An, né i miei doveri di dirigente politico. Potrei dire, come allora e senza tema di smentita, che ho già dato, e che lho fatto in tempi ben più difficili. Mi limito, invece, ad osservare che si può continuare a far politica e a servire la propria città anche in altri modi e senza bisogno di rivestire necessariamente una carica pubblica.

Lo dimostrano, proprio in queste settimane, alcune idee e proposte culturali (la progettazione della piazza della cultura, il gemellaggio teatrale con Napoli e Altamura nel nome di Mercadante, il Parco Archeologico di Salapia, lassociazione di scopo per il polo mussale di Torre Alemanna, Canosa, Herdonia e Ascoli Satriano, la Tenda della Solidarietà per le mense dei poveri, le Borse di studio Giuseppe Tatarella per gli studenti meritevoli, il rinnovato interessamento al funzionamento dellInterporto, etc.) che, a nome della Fondazione Giuseppe Tatarella, ho già avuto il piacere di proporre allAmministrazione comunale. Su questo terreno, eminentemente sociale e culturale, fatto di proposte, progetti ed obiettivi concreti, metto a disposizione la mia esperienza, le tante relazioni costruite in questi anni e il mio impegno disinteressato e gratuito, che offro alla mia Città e ai suoi Amministratori di oggi e, se lo vorranno, di domani”.

Queste le ragioni del suo distacco dalla politica attiva. Ho deciso di chiudere con la politica attiva. Fino a qualche anno fa lo avrei ritenuto impossibile, tanta era la passione che mi animava. Oggi mi sembra la decisione più ovvia e naturale. Per nulla sofferta, è quasi una liberazione. La società italiana è cambiata profondamente e con essa la politica.. Almeno come io l’avevo intesa: un impegno ideale per l’affermazione dei principi e dei valori, nei quali, a torto o a ragione, mi ero sempre riconosciuto e un lavoro serio, costruttivo e quotidiano per concretizzarli, contribuendo al miglioramento delle condizioni di vita degli italiani e del Paese. Oggi la politica è ben altro.

E’ solo un mestiere, dal quale si pensa di ricavare denaro, vantaggi e opportunità. Francamente, non mi ci ritrovo. Non mi sento tagliato per questo. Meglio lasciare..Cosa farò ora? Non so a quanti possa interessare. L’uscita di scena è sempre impietosa. L’ho messa in conto, ma m’importa poco. Proverò, innanzitutto, a restituire alla mia famiglia, moglie, figli, fratelli, zii e nipoti, almeno una parte del tanto tempo che ho sottratto loro in mezzo secolo di impegno politico. La mia prima campagna elettorale risale infatti al lontano 1963. Sedicenne studente ginnasiale, attaccavo manifesti, distribuivo volantini e annunciavo comizi.

Da allora non ho più smesso. Sette anni dopo, sono stato eletto per la prima volta consigliere comunale a Cerignola. Poi consigliere provinciale, consigliere regionale, sindaco, deputato europeo e deputato nazionale. Mi sembra più che giusto, quindi, tornare finalmente a quelli che restano gli affetti più veri della vita. Tornerò anche a indossare nuovamente la toga, per riprendere con una mai sopita passione per la nobile missione dell’avvocatura, solo temporaneamente abbandonata allorché decisi di dedicarmi con totalizzante impegno all’assolvimento delle pubbliche funzioni delegatemi dagli elettori. Nei ritagli di tempo, infine, proverò anche a scrivere qualcosa di più e a dare una mano disinteressata alla Fondazione Giuseppe Tatarella..”

di Salvatore Tatarella  05- 12- 2015 
http://www.foggiatoday.it/politica/smentita-salvatore-tatarella-candidatura-sindaco-cerignola.html

05 settembre, 2017

Fondazione Tatarella si trova qui: Cerignola.

Il sindaco Avv. Salvatore Tatarella premia come cerignolano dell'anno il vice presidente del Consiglio dei Ministri e Ministro delle poste e telecomunicazioni On. Giuseppe Tatarella in occasione della festa patronale di Cerignola. 8 settembre 1994
... Mostra tuttoMostra meno

Il sindaco Avv. Salvatore Tatarella premia come cerignolano dellanno il vice presidente del Consiglio dei Ministri e Ministro delle poste e telecomunicazioni On. Giuseppe Tatarella in occasione della festa patronale di Cerignola. 8 settembre 1994

Gabriele Propati, Stefano Conte and 23 others like this

Salvatore LucafoIndimenticabili !!!!

2 months ago   ·  1
Avatar

Antonio MazzoneDue amici e camerati che mi mancano tanto

2 months ago   ·  1
Avatar

Comment on Facebook

04 settembre, 2017

3000 volte grazie per il vostro sostegno quotidiano. A breve ricominciamo 👍 ... Mostra tuttoMostra meno

3000 volte grazie per il vostro sostegno quotidiano. A breve ricominciamo 👍

02 settembre, 2017

Fondazione Tatarella ha aggiunto 6 nuove foto.

A Everest il campus dei giovani di Forza Italia è stato ricordato il Fondatore della Fondazione Tatarella, Salvatore Tatarella con Luca Sbardella, Natale Labia, il consigliere regionale Mimmo Domenico Damascelli il Vice Presidente del Senato Maurizio Gasparri e Fabrizio Tatarella
... Mostra tuttoMostra meno

A Everest il campus dei giovani di Forza Italia è stato ricordato il Fondatore della Fondazione Tatarella, Salvatore Tatarella con Luca Sbardella, Natale Labia, il consigliere regionale Mimmo Domenico Damascelli il Vice Presidente del Senato Maurizio Gasparri e Fabrizio Tatarella

01 settembre, 2017

Fondazione Tatarella ha aggiornato la sua immagine del profilo. ... Mostra tuttoMostra meno

01 settembre, 2017

Fondazione Tatarella ha aggiornato la sua immagine del profilo. ... Mostra tuttoMostra meno

01 settembre, 2017

Com’è noto non esistono archivi ufficiali dei partiti e movimenti politici ascrivibili alla destra e al centrodestra. A differenza di quanto avvenuto a sinistra, infatti, non esiste un archivio del Msi o di An. Se si eccettua il lavoro svolto in tal senso dalla Fondazione Ugo Spirito, non c’è nulla finalizzato a tramandare il senso di un impegno politico. Neanche la tanto discussa Fondazione AN che tra i suoi compiti aveva proprio quello di conservare il patrimoni della destra italiana, fino ad oggi ha abdicato a quel ruolo.

Finalmente nasce una Fondazione che si richiama alla destra italiana.

Si tratta della Fondazione Giuseppe Tatarella dedicata al padre della destra democratica italiana riferimento di tutto il centrodestra italiano e dei moderati. In un articolo pubblicato su “Il Tempo” il 9 febbraio del ’99, giorno della scomparsa di Pinuccio Tatarella e intitolato “Dal suo archivio si ricostruirà la storia della destra”, Gino Agnese ricordava come Tatarella, “apparentemente disordinato era invece accurato, conservava tutto e aveva una memoria fenomenale.” Quando si vorrà scrive più puntualmente la storia della destra tra il 1950 ed oggi, e non solo della destra, bisognerà – continuava Agnese – dare un’occhiata alle carte di Tatarella, che collezionò tutta una serie di giornali, giornaletti, riviste, rivistine, volantini e manifesti. E lettere, biglietti e bigliettini, spesso autorevolmente firmati, indirizzati a questo politico prematuramente scomparso, che ben si sarebbe cimentato con le novità del ventunesimo secolo”.

Chi ha partecipato, con diversi volontari, alla due giorni di trasloco dell’infinito archivio di Pinuccio Tatarella può testimoniarne la rilevanza dei documenti e dei fascicoli riguardanti politici, personaggi pubblici, argomenti e temi importanti. Interi scatoloni contenenti numerosi faldoni.

Per questo, per conservare questo enorme patrimonio politico ed ideale di documenti di Pinuccio Tatarella, lascito di una vita intera dedicata alla politica e alle istituzioni, e per mantenere vivo il suo insegnamento politico anche al fine tramandarlo alle future generazioni nasce a Bari la “Fondazione Giuseppe Tatarella”. www.fondazionegiuseppetatarella.it/chi-siamo/
... Mostra tuttoMostra meno

Com’è noto non esistono archivi ufficiali dei partiti e movimenti politici ascrivibili alla destra e al centrodestra. A differenza di quanto avvenuto a sinistra, infatti, non esiste un archivio del Msi o di An. Se si eccettua il lavoro svolto in tal senso dalla Fondazione Ugo Spirito, non c’è nulla finalizzato a tramandare il senso di un impegno politico. Neanche la tanto discussa Fondazione AN che tra i suoi compiti aveva proprio quello di conservare il patrimoni della destra italiana, fino ad oggi ha abdicato a quel ruolo.

Finalmente nasce una Fondazione che si richiama alla destra italiana.

Si tratta della Fondazione Giuseppe Tatarella dedicata al padre della destra democratica italiana riferimento di tutto il centrodestra italiano e dei moderati. In un articolo pubblicato su “Il Tempo” il 9 febbraio del ’99, giorno della scomparsa di Pinuccio Tatarella e intitolato “Dal suo archivio si ricostruirà la storia della destra”, Gino Agnese ricordava come Tatarella, “apparentemente disordinato era invece accurato, conservava tutto e aveva una memoria fenomenale.” Quando si vorrà scrive più puntualmente la storia della destra tra il 1950 ed oggi, e non solo della destra, bisognerà – continuava Agnese – dare un’occhiata alle carte di Tatarella, che collezionò tutta una serie di giornali, giornaletti, riviste, rivistine, volantini e manifesti. E lettere, biglietti e bigliettini, spesso autorevolmente firmati, indirizzati a questo politico prematuramente scomparso, che ben si sarebbe cimentato con le novità del ventunesimo secolo”.

Chi ha partecipato, con diversi volontari, alla due giorni di trasloco dell’infinito archivio di Pinuccio Tatarella può testimoniarne la rilevanza dei documenti e dei fascicoli riguardanti politici, personaggi pubblici, argomenti e temi importanti. Interi scatoloni contenenti numerosi faldoni.

Per questo, per conservare questo enorme patrimonio politico ed ideale di documenti di Pinuccio Tatarella, lascito di una vita intera dedicata alla politica e alle istituzioni, e per mantenere vivo il suo insegnamento politico anche al fine tramandarlo alle future generazioni nasce a Bari la “Fondazione Giuseppe Tatarella”. http://www.fondazionegiuseppetatarella.it/chi-siamo/

31 agosto, 2017

... Mostra tuttoMostra meno

24 agosto, 2017

Venerdì 1 settembre a Giovinazzo, in occasione di Everest, il campus dei giovani di centrodestra, sarà presentato il libro sull'On. Salvatore Tatarella. "Il Sindaco di tutti". ... Mostra tuttoMostra meno

Venerdì 1 settembre a Giovinazzo, in occasione di Everest, il campus dei giovani di centrodestra, sarà presentato il libro sullOn. Salvatore Tatarella. Il Sindaco di tutti.